Che cosa hanno in comune molti dei più grandi imprenditori al mondo?

Che cosa hanno in comune Bill Gates, Larry Page, Sergey Brin, Jeff Bezos, Thomas Edison, Henry Ford e molti altri innovatori e imprenditori di successo. ? 

Se la tua risposta è  stata “Un Educazione Montessoriana” hai indovinato.

E noto che il metodo Montessori spinge il bambino ad essere più creativo,  autodeterminato, autodidatta e sviluppare amore per l’apprendimento.

Ma fino a che punto questo approccio può portarlo a diventare una persona di successo?

Vediamo cosa dichiarano in merito alcuni  imprenditori di successo:

Larry Page e Sergey Brin, fondatori di Google, hanno recentemente dichiarato alla ABC News di riconoscore nella loro formazione Montessoriana una delle principali cause del loro successo.

Jeffrey P. Bezos, il fondatore di Amazon.com, ha dichiarato che l’essere stato esposto al metodo Montessori da sua madre, fin da  piccolo, abbia stimolato la sua creatività. permettendogli di dare vita ad Amazon.com Inc., il market-place  on-line  più grande al mondo.

Jimmy Wales, fondatore, Wikipedia – Nella pagina del suo profilo, descrive la sua infanzia come basata sulla  “Filosofia Educativa Montessoriana”, infanzia dove  passò  molte ore a studiare l’enciclopedia Britannica e la “World Book Enciclopedias” .

Will Wright, famoso per aver inventato videogiochi di grande successo come Sim City e la serie The Sims,
Ha dichiarato “SimCity arriva proprio da Montessori, il metodo Montessori mi ha  aiutato a coltivare la gioia per la scoperta ad imparare in modo autonomo, invece di avere sempre bisogno di un insegnante che ti spiega le cose. 
 

L’influenza del metodo Montessori positiva su un numero significativo di imprenditori di successo, che ha frequentato in età scolare istituti che utilizzavano il metodo Montessori,  sembra confermata anche dei risultati di uno studio durato sei anni apparso in un Articolo del Wall Street Journal, nell’Articolo scritto da Peter Sims si legge:

Il metodo di insegnamento Montessori, ideato da Maria Montessori, incentiva un ambiente collaborativo senza voti ed esami, con classi di diverse età, apprendimento e nuove scoperte in autonomia per molto tempo, principalmente per i bambini tra i due anni e mezzo e i sette anni. La Montessori Mafia è saltata fuori in una lunga ricerca scientifica durata sei anni sulla creatività nel mondo degli affari dei manager. I professori Jeffrey Dyer della Brigham Young University e Hal Gregersen della scuola di direzione aziendale INSEAD (Institut Européen d’Administration des affaires) si sono occupati di 3.000 manager e hanno intervistato 500 persone che nel corso degli anni hanno avviato società innovative o inventato nuovi prodotti.


No possiamo sapere con certezza se il metodo Montessori abbia causato o meno la nascita di  Google e Amazon.

Quello che sappiamo con certezza è che il Metodo Montessori ha insegnato a molte persone di successo a sviluppare la propria capacità di imparare in modo autonomo, la fiducia di poter raggiungere nuovi obiettivi e la voglia di scoprire cose nuove.

Jeff  Bezos, per esempio, è famoso per il modo in cui gestisce i sui collaboratori,

ponendo domande in “Stile Montessoriano” come:

“perché no?”,

“cosa accadrebbe se?”

“perché?”

e tutti vedono  in questo suo approccio una delle sue migliori abilità.

No Comments

Comments are closed.

To Top